Creme & Frostings

Red Velvet Cupcakes

Ti è piaciuto? Condividi!

Con questa ricettina, ho esaurito del tutto l’argomento “Red Velvet”!!
Dopo i red velvet whoopie pies e la red velvet cake, è il momento dei red velvet cupcakes. Questo gusto, se di gusto poi si può parlare, è davvero molto popolare negli Stati Uniti.

1bf54-4

Ma perchè Red Velvet?
Velvet in inglese significa velluto, infatti l’impasto è morbido proprio come il velluto! Red invece significa rosso che ne è il colore caratterizzante. La reazione chimica che avviene tra gl’ingredienti acidi, ovvero il latticello e l’aceto, con il cacao generano la leggerezza e la morbidezza del panettone e per la stessa reazione chimica l’impasto ottiene naturalmente una colorazione rossastra che poi viene esasperata dalla presenza del colorante ovviamente!!

Red Velvet cupcakes
125 gr farina per torte
1/4 di cucchiaino di lievito
1/4 di cucchiaino di sale
10 gr di cacao amaro
57 gr burro a temperatura ambiente
150 gr zucchero
1 uovo L, ovvero grande
1 bustina di vanillina
120 ml latticello
1 cucchiaio di colorante rosso liquido
1/2 cucchiaino di aceto bianco
1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio

Procedimento
Accendete il forno a 175° e preparate una teglia per muffin con 12 pirottini.
Se non reperite il latticello al supermercato, preparatelo da voi, è molto semplice, basterà aggiungere un cucchiaino di aceto bianco nei 120 ml di latte e lasciate riposare per 10 minuti.
In una ciotola setacciate la farina, il lievito, il sale, la vanillina e il cacao amaro e mettete da parte.
Nella ciotola della planetaria con lo strumeto foglia (anche le semplici fruste elettriche andranno benissimo) frullate il burro morbido con lo zucchero finchè non diventerà cremoso, ci vorranno circa 2 – 3 minuti. Unite l’uovo e ripulite i lati della ciotola ricomponendo l’impasto.
Mescolate il latticello con i colorante rosso,  e unitelo all’impasto di burro in tre tempi alternandolo con le polveri setacciate che avevate messo da parte.
Adesso cercate di svolgere questa parte velocemente.
Mettete in una ciotolina il 1/2 cucchiaino di bicarbonato e aggiungetevi , mescolando, il 1/2 cucchiaino di aceto bianco, vedrete che reaggirà facendo delle bollicine, versate la schiuma nell’impasto e amalgamate con una spatola e dividetelo nei 12 pirottini.
Infornate per circa 20 – 22 minuti.
Lasciate raffreddare prima di farcire.

2667d-2

Il miglior modo di farcire quest’impasto è il cream cheese frosting, una crema al formaggio davvero deliziosa.

Cream Cheese Frosting
115 gr burro uscitelo fuori dal frigo 10 minuti prima dell’utilizzo, non prima
227 gr philadelphia fredda di frigo (vi suggerisco di fare la somma dei grammi con i panetti singoli, hanno meno liquido di conservazione e il frosting viene meglio, più sodo e asciutto)
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
500 gr zuccheo a velo setacciato
da 1 a 4 cucchiai di panna liquida

Preparazione
Mettete il burro nella ciotola della planetaria e con lo strumento foglia, o anche con la semplice frusta elettrica, frullate finchè non diventerà cremoso, dopo di che aggiungete la philadelphia e continuate a frullare per altri 30 sec. Capisco che vi sembrerà assurdo, ma vi suggerisco di seguire i consigli sulle tempistiche, vi aiuterano molto, specialmente all’inizio quando ancora non vi rendete bene conto di quale debba essere la giusta consistenza che il frosting deve avere alla fine della lavorazione.
Aggiungete la vaniglia e lo zucchero a velo e continute a frullare prima a bassa velocità, finchè lo zucchero non si amalgamerà del tutto e poi a media velocità finchè il composto non diventerà cremoso e spumoso.
A questo punto inziate ad aggiungere la panna. Andateci piano, anche un solo cucchiaio potrebbe bastare, il frosting dev’essere sodo e troppa panna invece lo ammorbidirebbe e non è quello che vogliamo!!
Quando sarete certi della quantità della panna, continuate a frullate il frostig per un minuto e dopo di che mettetelo in frigo coperto con la pellicola a diretto contatto con la superfice, giusto il tempo di farlo riposare un pò, circa 10 minuti.
Si può conservare in frigo per diversi giorni.

48a26-6

E’ molto gustoso come frosting, è uno dei miei preferiti e si sposa bene con questo impasto.

Una piccola nota.
Il fatto che questi impasti si chiamino Red Velvet non signifca che non possano diventare Blue Velvet, o Pink Velvet 🙂 Usate i colori che più vi piacciono, quella della fantasia è sempre la strada più giusta da imboccare!

Azzu.

Ti è piaciuto? Condividi!

Potrebbe anche interessarti...

3 commenti

  1. […] singole fette con un pò di burro vegetale per donargli un tocco di freschezza, oppure preparare un frosting al formaggio che si sposerà benissimo con la zucca e la […]

  2. […] ho usato il cream cheese frosting per farcirli, ho preparato mezza dose perchè ho sostituito la philadelphia classica con quella di […]

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: