Libri

Dexter, dalla serie al libro …. viaggio opposto!

Ti è piaciuto? Condividi!

Salve a tutti, avete mai sentito parlare di Dexter? Ormai siamo alla quinta serie conclusa e gli appassionati (come me) sono già in attesa della sesta e forse ultima carrellata di 12 episodi.

Chi è Dexter? Eccolo qua …

Un uomo apparentemente normale, in gergo, “maschio caucasico”, altezza media, peso medio, capelli chiari, un riservato ematologo del dipartimento di polizia di Miami.
Ematologo? Sangue?
Proprio così, il nostro Dexter ha a che fare con il sangue in tutte le sue forme, anche in quelle più cruente. Celato dietro un ottimo impiego e dietro il buon nome di un padre poliziotto, Dexter è in verità un serial killer.

Esatto, hanno creato una serie televisiva con un serial killer come protagonista.
Lo scetticismo iniziale e la curiosità di capire mi hanno spinta a guardare il primo episodio e poi il secondo e il terzo e così via …
Ovviamente come spesso accade Dexter trae la sua ispirazione da un libro e precisamente dal libro di Jeff Lindsay “La mano sinistra di Dio”. Vi suggerisco di leggerlo solo dopo aver guardato la prima serie, farete il viaggio opposto, ma ne varrà la pena, la serie regala più suspance e vi godrete di più anche il libro dopo.

Non vi voglio anticipare nulla anche se ormai il web è saturo d’ informazioni in merito, ma se magari siete tra quei pochi che ancora ne hanno solo sentito parlare e che non sanno esattamente di cosa si tratta, beh! cogliete la palla al balzo per farvi stupire mettendo da parte tutti quegl’ inutili pudori e remore dettate dalle convenzioni!!!
Certo stiamo parlando di un uomo che uccide altri uomini, ma la verità è che ognuno di noi porta dietro di se un bagaglio di esperienze, è la vita che ce le fa fare ogni giorno. Per alcuni questo bagaglio è più pesante che per altri.
No, questa non è una giustificazione per gli atti disumani che vengono commessi nella serie e nella realtà, ma la costatazione che il leggendario binomio “CAUSA-EFFETTO” è una costante sempre valida di questa vita.

Buona visione e buona lettura ragazzi!

Ti è piaciuto? Condividi!

Potrebbe anche interessarti...